Pareti attrezzate 2018

Le pareti attrezzate per il 2018

pareti attrezzate

Pareti attrezzate. Si o no? La tendenza 2018 ci conferma un netto si per le pareti attrezzate che diventeranno sempre più capienti.

La tendenza, ormai assodata, è quella dell’open space. Abbattiamo le pareti e il soggiorno sempre più spesso diventa un tutt’uno con la cucina e magari pure l’ingresso. In questo modo le pareti attrezzate diventano sempre più un arredo ricercato e di tendenza per due motivi importanti. Uno puramente estetico, la parete attrezzata si mette in bella mostra e deve essere di impatto, armoniosa e dal design ricercato. In secondo luogo la parete attrezzata deve essere funzionale, pratica e ultimamente anche contenitiva.

Si la tendenza 2018 è quella di creare la parete bella da vedere ma deve anche contenere. Infatti viene sempre più spesso utilizzata anche per riporre le cose e non solo per posizionare la tv, i dvd e alcuni complementi di tendenza. Infatti, come ci dice il nome, la parete deve essere attrezzata, ovvero multitasking!

Vediamo ora come scegliere le giuste Pareti Attrezzate

Diciamo che una regola d’oro non esiste perchè ogni ambiente ha le sue caratteristiche e ogni famiglia ha le sue esigenze. Le linee guida sono che una parete attrezzata di regola deve essere composta da vari elementi. Sia sospesi che poggiati a terra, che molto spesso ci permettono di gestirne la posizione in fase di montaggio e quindi creare la composizione che meglio calza il nostro ambiente.

Gli elementi sospesi vengono definiti pensili, questi possono essere a giorno, ovvero senza sportelli, con o senza schiena, a seconda dell’effetto che si vuole realizzare. Gli elementi senza schiena solitamente alleggeriscono la composizione. Oppure possono avere gli sportelli, questi ultimi con o senza vetro, e l’apertura può essere a battente, a vela oppure a ribalta.

La parte bassa, o base, della parete attrezzata invece può poggiare a terra o essere sospesa. Quelle sospese creano l’effetto di un ambiente di dimensioni maggiorni e per tanto sono consigliate in piccoli appartamenti. Sono invece sconsigliate se posizionate su una parete in cartongesso a causa del peso solitamente elevato.

pareti attrezzate

Le finiture delle pareti attrezzate sono moltissime, partiamo da quelle laccate, lucide e opache per arrivare all’essenza legno i motissime varianti o finiture materiche, molto di tendenza per il 2018. La finitura è un particolare che deve essere scelto con cura in base a dove dev’essere posizionato. Dobbiamo prestare attenzione ai colori e materiale del pavimento e a quello delle pareti, allo stile degli altri arredi e infine alla luce e alle dimensioni del soggiorno.

Per ambienti di piccole metrature si consiglia sempre di optare per colori chiari, linee semplici e pulite e composizioni non troppo caotiche che rischiano di opprimere l’ambiente.

In quanto all’abbinamento con il pavimento la regola generale è sempre quella di non abbinare colori o finitue simili, ma diverse. Nel dubbio è meglio un contrasto netto. Con pavimenti in legno dobbiamo abbinare pareti attrezzate con finiture laccate e non essenza.

Contattaci per un preventivo gratuito

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

La tua città (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Comments are closed.